INDIA: dalle pendici dell’Himalaya ai segreti delle pianure centrali

Dal 20 ottobre al 03 novembre 2019

INDIA: dalle pendici dell’Himalaya ai segreti delle pianure centrali

Luogo: India

 2.675,00

Esaurito

Esaurito

Consiglia ad un amico

PROGRAMMA DI VIAGGIO

DALLE PENDICI DELL’HIMALAYA  AI SEGRETI DELLE PIANURE CENTRALI

Giorno 1-20/10: ROMA / ABU DHABI / CALCUTTA
Ritrovo dei partecipanti all’aeroporto di Roma Fiumicino per le operazioni d’imbarco. Partenza con volo di linea per Abu Dhabi. All’arrivo coincidenza per Calcutta. Pernottamento a bordo.

Giorno 2-21/10: Arrivo a CALCUTTA (Kolkata)
H 03.30 – Arrivo all’aeroporto internazionale di New Kolkata. Incontro con il rappresentante locale nella hall degli arrivi. Trasferimento in hotel a Kolkata per il check-in. Tempo di relax.
Pranzo e nel pomeriggio visita di Kolkata (conosciuta anche come Calcutta) è una delle principali città dell’India, capitale dello Stato Federato del Bengala Occidentale. Fondata per essere utilizzata come stazione commerciale della compagnia britannica delle Indie orientali, divenne capitale dell’India ai tempi dell’Impero anglo-indiano, dal 1773 al 1911. Oggi è conosciuta per la sua architettura in stile coloniale, le gallerie d’arte e i festival culturali.
Visita al Museo Indiano che, oltre ad essere il più antico museo dell’India, raccoglie importanti e rare collezioni di fossili, mummie, pitture Mughal, armature ed ornamenti vari.
Proseguimento con la piazza Dalhousie dove si affacciano numeri edifici coloniali, Howrah Bridge, Indian Cofee House, storico luogo d’incontro per intellettuali e studenti, ed infine College Street Book Market.
Cena e pernottamento in hotel.

Giorno 3-22/10: KOLKATA – BAGDOGRA – DARJEELING (c.a 70 km/2h)
Pensione completa.
La mattina trasferimento all’aeroporto di Kolkata per il volo a Bagdogra.
All’arrivo incontro con un assistente e trasferimento a Darjeeling. La città di Darjeeling, posizionata sulle pendici dell’Himalaya a 2134 mt, offre dei panorami mozzafiato sui picchi innevati tra i quali spicca il Kanchendzonga. Questa cittadina spesso chiamata “regina delle colline”, circondata da famose piantagioni di the, rimane una delle destinazioni più esotiche con le sue minuscole cascate, piccoli villaggi e la sua ferrovia a scartamento ridotto.
Pernottamento in hotel a Darjeeling.

Giorno 4-23/10: DARJEELING
Pensione completa.
Partenza mattiniera per Tiger Hill, situata a 13 km da Darjeeling, per ammirare l’alba sulle immense montagne dell’Himalaya: l’orizzonte cambia colore con il sorgere del sole, e le montagne diventano color oro.
Proseguimento per il Ghoom Monastery, il monastero più antico della zona, costruito nel 1875. Rientro in albergo per la prima colazione.
Di seguito si raggiunge il “Toy Train” per un breve giro a bordo di questo piccolo treno a vapore a scartamento ridotto, che è stato riconosciuto patrimonio mondiale UNESCO. La sua locomotiva a 4 ruote è operativa dal 1881: un esempio di genialità e tecnologia di fine 800.
Pomeriggio dedicato alla città, con una visita all’Istituto dell’alpinismo himalayano (Himalayan Mountaineering Institute), fondato nel 1954 e al Museo dell’Everest dove si possono vedere le attrezzature e la strumentazione necessaria per praticare l’alpinismo sul monte più alto del mondo.
Visita al vicino Parco Zoologico Himalayano “Padmaja Naidu” dove è possibile ammirare gli animali di queste montagne come il leopardo delle nevi, il lupo tibetano, lo yak, l’orso nero himalayano e molte specie d’uccelli. Infine, sosta al Tibetan Refugee Self Help Centre, un istituto gestito da rifugiati tibetani che hanno l’obiettivo di preservare i loro usi e costumi, dove è anche possibile assistere alla realizzazione di tappeti tibetani, oggetti in pelle, in legno, ecc.
Pernottamento in hotel.

Giorno 5-24/10: DARJEELING – PELLING (c.a 75 km/ 4h)
Pensione completa.
Partenza per Pelling, nello stato indiano nord-orientale del Sikkim.
Si tratta di un villaggio di montagna a circa 2000 mt di altitudine, dal quale si gode di una vista stupenda sul Kanchandzonga.
Nel pomeriggio visita al Monastero Pemayangste, progettato e fondato nel 1705, è uno dei più antichi e importanti monasteri dell’ordine Nyingma del buddismo tibetano. Sia un tempo, che tuttora, solo i monaci di questo monastero godono del titolo di “ta-sang”, ossia “monaci di pura razza tibetana”.
Proseguimento per Rabdentse, la seconda capitale del Sikkim. Le rovine della città si raggiungono con una stradina che attraversa la foresta e porta ad una serie di rovine della città vecchia e del palazzo con uno stupa. Un po’ più lontano si trovano le cascate Changay.
Al termine sistemazione in albergo e pernottamento.

Giorno 6-25/10: PELLING – GANGTOK (c.a 130 km-5h)
Pensione completa.
La mattina partenza per Gangtok, situata ad una altitudine di 1750 m, è la capitale dello stato federato del Sikkim dal 1947, e da allora ha avuto un rapido sviluppo. Il centro città è dominato da enormi edifici governativi decorati da tradizionali simboli buddisti, mentre nei dintorni si possono ammirare numerosi monasteri e coltivazioni di orchidee.
Pernottamento in hotel.

Giorno 7: GANGTOK e RUMTEK (c.a 36 km-1h30)
Pensione completa.
Giornata dedicata alla visita della città e i suoi dintorni.
Visita al Monastero di Rumtek, fondato nel XVI secolo, dove risiede Sua Santità il Gyalwa Karmapa, capo dell’ordine Kagyupa del Buddismo Tibetano. Dietro al monastero, si trova l’Istituto Karmae Nalanda di Studi Buddisti, con studenti provenienti da tutto il mondo. All’interno del monastero, nello stupa dorato, sono contenute le ceneri e i resti del XVI Gyalwa Karampa. Proseguimento con il Monastero di Enchey, su di una collina sopra Gangtok, da quale si gode di un panorama spettacolare sulla capitale.
Proseguimento con la visita al Namgyal Institute of Tibetology che, circondato da querce, betulle e frassini, promuove la ricerca sul buddismo Mahayana, sulla lingua e le tradizioni del Tibet. Custodisce una delle più grandi collezioni di libri rari e manoscritti del buddhismo Mahayana. Accanto all’Istituto ci sono due splendidi stupa, il Do Drul Chorten, e il Jhang Chub Chorten. Di fianco agli stupa si trovano le statue giganti di Gautama Buddha e del Guru Padmasambhava.
Sosta infine al “Directorate of Handicrafs and Handloom”, costruito nel 1957 al fine di preservare e promuovere l’arte e le tecniche tradizionali degli artigiani del Sikkim. Oltre che osservare gli artigiani all’opera, sarà possibile acquistare gli oggetti prodotti.
Pernottamento in hotel.

Giorno 8-27/10: GANGTOK – KALIMPONG (c.a 76 km / 3h)
Pensione completa.
La mattina partenza per Kalimpong, a 1250 metri di altitudine, annessa a Darjeeling nel 1865.
Il suo clima mite favorisce la coltivazione di orchidee e gladioli.
Nel pomeriggio visita della città di Kalimpong, che oltre ai vivai di fiori e piante esotiche, ospita il monastero buddista Zang Dog Palri Fo-Brang, situato a Durpin Dara, da dove si gode di un bel panorama della città.
Si prosegue per Tirpai Hill, per visitare il Monastero Cholin Tharpa ed il Thongsa Gumpa, un monastero di origine butanese costruito intorno al 1692, il più antico di Kalimpong.
Pernottamento in hotel.

Giorno 9-28/10: KALIMPONG – BAGDOGRA (c.a 80 km/3h) – VARANASI
Pensione completa.
La mattina trasferimento per l’aeroporto di Bagdogra per il volo a Varanasi via Delhi, nello stato di Uttar Pradesh. Considerata la capitale religiosa dell’India, la città attira numerosi pellegrini hindu che vogliono bagnarsi con le acque sacre del fiume Gange e svolgere riti funebri. Tra le strade ventose della città si trovano circa 2000 templi, compreso quello di Kashi Vishwanath, il cosiddetto Tempio d’oro, dedicato al dio hindu Shiva.
Sistemazione in hotel e pernottamento.

Giorno 10-29/10: VARANASI
Pensione completa.
Visita mattutina ai ghat, le scalinate che conducono al Gange, dove i pellegrini hindu, seguendo l’antica tradizione, eseguono i loro rituali sacri.
Giro in barca lungo il Gange per osservare i diversi ghat, fermandosi presso quelli più importanti.
Visita al Tempio di Kashi-Vishwanath, il santuario più sacro dedicato a Shiva, la divinità protettrice di Varanasi. Visita al Bharat Mata Mandir: un particolare tempio dedicato alla Madre India, inaugurato da Mahatma Gandhi.
Tempo permettendo, visita alla città sepolta di Sarnath, considerata una città santa per i buddisti. Ashoca, il grande imperatore buddista, eresse straordinari stupa e monasteri a Sarnath, ma ad oggi sono pervenute solo le rovine di un monastero buddista.
La sera si assisterà alla cerimonia AARTI su di un ghat stando su un risciò.
Pernottamento in hotel.

Giorno 11-30/10: VARANASI – ALLAHABAD (c.a 120 km/3h)
Pensione completa.
La mattina partenza via terra per Allahabad, una delle città sante dell’India. La città, il cui nome significa città di Dio, è situata lungo le rive del Gange nel punto in cui questo riceve le acque dello Yamuna, nello stato dell’Uttar Pradesh. Allahabad è situata alla confluenza (sangam) di tre fiumi: il Gange, lo Yamuna e il Saraswati. Proprio alla confluenza di questi 3 fiumi ha luogo, ogni 12 anni, un importante festival religioso, il “Kumbh Mela”.
Nel pomeriggio visita della città e del Museo che ospita varie collezioni tra le quali sculture, ceramiche e manoscritti illustrati.
La sera giro in barca sul Triveni, la confluenza dei 3 fiumi sacri.
Pernottamento in hotel.

Giorno 12-31/10: ALLAHABAD – KHAJURAHO (c.a 260 km/7h)
Pensione completa.
La mattina presto, trasferimento via terra a Khajuraho.
Nel pomeriggio visita ad alcuni templi, famosi per le loro sculture erotiche.
Pernottamento in hotel.

Giorno 13-01/11: KHAJURAHO – JHANSI – (c.a 180 km/3h30) – DELHI
Pensione completa.
Partenza per Jhansi, visitando lungo il percorso la città medievale di Orchha, dove una volta risiedevano i re del clan Bundela. Costruita lungo le sponde del fiume Betwa, tra i vari edifici imponenti che vi si trovano, di particolare importanza per gli affreschi e i murali sono quelli di Jahangiri Mahal, il Raj Mahal e il tempio di Laxminarayan, costruiti dal Raya Bir Singh Deo per commemorare la visita dell’imperatore Moghul Jehangir.
Dopo le visite nel tardo pomeriggio, partenza in treno per Delhi.
Cena al sacco in treno. Arrivo alle 23.30 a Delhi, trasferimento in hotel e pernottamento.

Giorno 14-02/11: DELHI / ABU DHABI / ROMA
Colazione in hotel.
Mattinata dedicata alla visita di Delhi e alla sua torre Qutub Minar, la più alta torre in pietra di tutta l’India. Tour panoramico in pullman che passerà presso l’India Gate, il Parlamento e la residenza Presidenziale.
Pranzo in ristorante.
Tempo a disposizione per l’ultimo shopping.
Trasferimento in aeroporto per il volo di rientro con cambio ad Abu Dhabi. Pernottamento a bordo.

Giorno 15-03/11: ROMA
Ore 06.20 arrivo all’aeroporto di Roma.  Ritiro del bagaglio e fine dei servizi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE,  in camera doppia min. 21 partecipanti 2.675,00 €
In camera doppia min. 31 partecipanti 2.575,00 €
supplemento camera singola   840,00 €
tasse aeroportuali indicative 75,00 €
visto 100,00 €

LA QUOTA COMPRENDE: Trasferimento in pullman privato Grosseto/Fiumicino A/R – voli di linea Etihad Roma/Abu Dhabi/Calcutta-Delhi/Abu Dhabi/Roma in classe economica – franchigia baga-glio 15 kg a persona – voli domestici Calcutta/Bagdogra/Delhi/Varanasi in classe economica – sistemazione per 13 notti in hotel 3 – 4* in camere doppie con servizi privati – trattamento di pen-sione completa – trasporto in bus privati con A/C a Calcutta, minibus/4×4 nel Sikkim – Guida parlante italiano per tutto il tour (pernottamenti della guida in alberghi diversi da quelli previsti per i clienti) – guide locali ove necessarie – biglietti per 1 entrata nei siti e monumenti specificati nel programma – biglietto per il Toy Train a Darjeeeling – giro in barca a sul Gange a Varanasi e sul Triveni – giro in rickshaw a Varanasi – biglietto del treno da Orcha a Delhi in classe turistica – assicurazione medico/bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE: tasse aeroportuali (soggette a variazioni) – visto d’entrata – bevande ai pasti – extra personali nei ristoranti e negli alberghi – ulteriori entrate oltre a quelle previste dal programma – mance ad autisti e guida –  tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”

PIANO VOLI PREVISTO:

20OCT            ROMA ABU DHABI               1100 1905

20OCT            ABU DHABI CALCUTTA       2100 0330 21OCT

02NOV           DELHI ABU DHABI    2105  2345

03NOV           ABU DHABI ROMA    0240  0620

HOTEL PREVISTI:

CITTA’ NOTTI HOTEL
CALCUTTA 02 Peerless Inn****
DARJEELING 02 New Elgin***
PELLING 01 Mt. Pandim***
GANGTOK 02 Norkhill***
KALIMPONG 01 Silver Oaks***
VARANASI 02 Rivatas****
ALLAHABAD 01 Kanha Shyam****
KHAJURAHO 01 Ramada Paza****
DELHI 01 Vivanata by Taj / Radisson Gurugram****

Visto elettronico per l’India, modalità di ottenimento
Il visto deve essere ottenuto in Italia sul sito:https://indianvisaonline.gov.in/evisa
Chi lo desidera, può farlo da solo, con pagamento dei costi direttamente sul sito con carta di credito.
Per l’ottenimento del visto è necessario:

  • Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi dalla data d’ingresso + 2 pagine libere vicine
  • Una copia scansionata della pagina che contiene i dati personali ben leggibile, a colori, e 1 foto a colori
  • Una foto formato tessera con i seguenti requisiti:

Formato – JPEG, min. 10 KB, max 1 MB

  • Larghezza ed altezza devono essere uguali, senza alcun bordo
  • La foto deve mostrare il volto, preso di fronte, occhi aperti e senza occhiali
  • Lo sfondo deve essere bianco o comunque chiaro

Chi preferirà far ottenere il visto tramite l’agenzia, riceverà copia del formulario da compilare e dovrà inviare (tramite il Sig. Rosati) i documenti necessari all’ottenimento.

TERMINE ISCRIZIONI: 31 LUGLIO 2019

N.B.: i posti in pullman vengono assegnati in ordine d’iscrizione

Dove sarai

LA QUOTA COMPRENDE: Trasferimento in pullman privato Grosseto/Fiumicino A/R – voli di linea Etihad Roma/Abu Dhabi/Calcutta-Delhi/Abu Dhabi/Roma in classe economica – franchigia baga-glio 15 kg a persona – voli domestici Calcutta/Bagdogra/Delhi/Varanasi in classe economica – sistemazione per 13 notti in hotel 3 – 4* in camere doppie con servizi privati – trattamento di pen-sione completa – trasporto in bus privati con A/C a Calcutta, minibus/4×4 nel Sikkim – Guida parlante italiano per tutto il tour (pernottamenti della guida in alberghi diversi da quelli previsti per i clienti) – guide locali ove necessarie – biglietti per 1 entrata nei siti e monumenti specificati nel programma – biglietto per il Toy Train a Darjeeeling – giro in barca a sul Gange a Varanasi e sul Triveni – giro in rickshaw a Varanasi – biglietto del treno da Orcha a Delhi in classe turistica – assicurazione medico/bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE: tasse aeroportuali (soggette a variazioni) – visto d’entrata – bevande ai pasti – extra personali nei ristoranti e negli alberghi – ulteriori entrate oltre a quelle previste dal programma – mance ad autisti e guida – tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”

Compila il form per richiedere informazioni

Nome (richiesto)
Cognome (richiesto)
Località (richiesto)
Email (richiesto)
Messaggio




Accetto B


Accetto C
Inserisci questo codice: captcha

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “INDIA: dalle pendici dell’Himalaya ai segreti delle pianure centrali”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Passeggero 1

Questo campo è obbligatorio
This field can't be Empty
This field can't be Empty
Questo campo è obbligatorio

Cerca anche

Esaurito

Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo ad essere aggiornato sulle nostre ultime vantaggiose proposte di viaggio. Compila il form sottostante!


Cliccando su "ISCRIVITI" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi l'informativa completa)


Accetto B
Accetto
Inserisci questo codice: captcha

close-link