ALTINO, BURANO E TORCELLO: ALLE RADICI DELLA STORIA

data su richiesta; minimo 10 partecipanti

ALTINO, BURANO E TORCELLO: ALLE RADICI DELLA STORIA

Luogo: ALTINO, BURANO E TORCELLO

55,00

Esaurito

Minimo 10 partecipanti

Esaurito

Consiglia ad un amico

ALTINO, BURANO E TORCELLO: alle radici della storia. 

Altino, importante città portuale collegata alle più importanti rotte mediterranee a partire dal VI secolo a.C., diviene nel I sec d.C. la città è una delle più floride dell’Impero e viene dotata dei grandi edifici pubblici romani come Foro, Teatro, Odeo, Terme…. Il centro diviene famoso per la produzione di lana (la pregiata lana altinate che Columella – metà del I secolo d.C. – e Marziale – seconda metà del I secolo d.C. – ricordano nei loro testi), per l’allevamento di ostriche e per le ville che possono rivaleggiare con quelle di Baia. Nell’epoca tardo antica Altino è centro fortificato. Nel 452 viene assediata da Attila e successivamente dai Longobardi (635-639 d.C.).

Torcello, secondo lo storico Costantino VII il Porfirogenito, era un emporion mega: un grande porto commerciale e luogo di scambi tra occidente e oriente. Gli ultimi scavi testimoniano un lento trasferimento da parte degli abitanti della terraferma verso il centro già in epoca romana per motivi commerciali ed economici: il porto di Altino, infatti, aveva iniziato in epoca imperiale ad interrarsi costringendo la popolazione a cercare scali verso la Laguna. In epoca alto medievale Torcello gestisce benissimo i rapporti con i Bizantini sulle coste e i Longobardi nell’entroterra divenendo uno degli insediamenti più importanti del territorio. Il centro arriverà a circa 3.000 abitanti, numero considerevole per l’epoca.  Alla fine del medioevo l’isola risulta popolata di Monasteri che testimoniano il declino dell’arcipelago divenuto ormai luogo marginale dedito solamente all’agricoltura e all’itticoltura. Gli abitanti di Torcello diventeranno dipendenti dei Monasteri, strumento di gestione del territorio da parte delle grandi famiglie medievali.

Programma: 

Ore 9.45       Ritrovo dei partecipanti presso il Museo Archeologico Nazionale di Altino e visita alle sezioni preromane e romane del Museo.

Ore 11.30    Imbarco con LagunaFla per Burano.

Ore 12.30    Pranzo libero e passeggiata libera per l’isola.

Ore 14.30    Imbarco per Torcello.

Ore 15.00     Visita all’isola e alla Basilica di Santa Maria Assunta, al Battistero e alla chiesa di S. Fosca Vergine.

Ore 17.00    Imbarco per il rientro a Quarto d’Altino.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:                                                                                                                  € 55,00

Mappa Tour

La quota comprende:

I trasferimenti in barca, gli ingressi al Museo Nazionale Archeologico di Altino e alla Basilica di S. Maria Assunta,  il servizio dell’archeologa, le radioguide e gli auricolari.

I trasferimenti da e per Altino sono esclusi.

Compila il form per richiedere informazioni

Nome (richiesto)
Cognome (richiesto)
Località (richiesto)
Email (richiesto)
Messaggio




Accetto B


Accetto C
Inserisci questo codice: captcha

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “ALTINO, BURANO E TORCELLO: ALLE RADICI DELLA STORIA”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Passeggero 1

Questo campo è obbligatorio
This field can't be Empty
This field can't be Empty
Questo campo è obbligatorio

Cerca anche

Esaurito

Iscriviti alla Newsletter
Puoi essere il primo ad essere aggiornato sulle nostre ultime vantaggiose proposte di viaggio. Compila il form sottostante!


Cliccando su "ISCRIVITI" accetti di ricevere la nostra newsletter (Leggi l'informativa completa)


Accetto B
Accetto
Inserisci questo codice: captcha

close-link